Venerdì, 7 Dicembre, 2018 - 18:30

Il TAR respinge i ricorsi contro i Decreti del MEF del 20 aprile 2015 relativi all’Amministrazione Straordinaria di BPS e SCS

Venerdì 7 Dicembre 2018

Si rende noto che in data 3 dicembre 2018 sono state pubblicate le due sentenze con cui il TAR del Lazio ha respinto i ricorsi proposti da alcuni ex-Esponenti della controllata Banca Popolare di Spoleto SpA (“BPS”), nonché della sua precedente controllante Spoleto Credito e Servizi Soc. Coop. (“SCS”), contro i Decreti del MEF dell’aprile 2015 che avevano reiterato “ora per allora” la sottoposizione di BPS e di SCS alla procedura di Amministrazione Straordinaria originariamente disposta dallo stesso Ministero nel febbraio 2013.

Il TAR ha dichiarato le censure in parte inammissibili e in parte infondate, condannando altresì i ricorrenti al pagamento delle spese processuali.

Si rammenta che la stessa vicenda era già stata oggetto nel febbraio 2016 di altrettante sentenze con cui il Consiglio di Stato aveva respinto i ricorsi per l’ottemperanza alle precedenti sentenze del Consiglio stesso del febbraio 2015.

Allegati: 
Download Pdf 40.38 KB
Ultima modifica 07/12/2018