Martedì, 10 Maggio, 2016 - 12:45

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Popolare di Spoleto S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2016 e la nomina di Luciano Camagni a Vice Presidente

Martedì 10 Maggio 2016

Al fine di offrire una comparazione omogenea dei risultati economici fra i due periodi di riferimento, l’utile del periodo di confronto al 31 marzo 2015 è stato integrato con il contributo del I° trimestre 2015 del Ramo d’azienda costituito dai n. 32 sportelli situati nelle regioni Toscana e Lazio da parte della Capogruppo conferito in data 1° aprile 2015, riallocato nelle varie voci di pertinenza al netto del risultato dello sportello di Milano (oggetto di contestuale cessione dalla Banca alla Capogruppo), pari a complessivi Euro 2,3 milioni.

  • UTILE NETTO Euro 3,7 milioni (ex Euro 7,6 milioni, di cui circa Euro 7 milioni rivenienti dalla cessione di strumenti finanziari di proprietà). L’utile netto del I° trimestre 2016 include peraltro tra i costi Euro 0,6 milioni di contribuzione netta ordinaria per l’esercizio corrente al Fondo di Risoluzione (SRM-Single Resolution Mechanism).  
  • RETTIFICHE SU CREDITI Euro 9,3 milioni (ex Euro 13,8 milioni) mantenendo elevati livelli di coverage sui crediti deteriorati e del coverage sui crediti in bonis:
    Coverage ratio sofferenze al 61,4% (ex 61,7%)
    Coverage ratio totale crediti deteriorati al 47,6% (ex 48,1%)
    Coverage ratio crediti in bonis allo 0,78% (ex 0,78%) 
  • PATRIMONIO IN CRESCITA E COEFFICIENTI DI CAPITALE SUPERIORI AI REQUISITI MINIMI DI VIGILANZA
    Patrimonio netto
    Euro 258,7 milioni (ex Euro 256,3 milioni)
    Fondi Propri Euro 249,9 milioni (1)(ex Euro 248,5 milioni) 
  • RACCOLTA COMPLESSIVA DA CLIENTELA Euro 5,3 miliardi (-0,3%), di cui RACCOLTA DIRETTA Euro 3,4 miliardi (+1,2%), con un rapporto Impieghi da clientela ordinaria/Raccolta diretta al 98,3% (ex 98,8%), e RACCOLTA INDIRETTA Euro 1,9 miliardi (-3%, sostanzialmente dovuto all’andamento dei mercati finanziari)
  • IMPIEGHI ALLA CLIENTELA ORDINARIA Euro 3,4 miliardi (+0,7%)
    Rapporto “sofferenze nette / impieghi netti” pari al 5,82% (ex 5,42%) 


Spoleto, 10 maggio 2016 

Price sensitive
Ultima modifica 16/06/2016