Lunedì, 30 Marzo, 2009 - 16:30

Convocazione assemblea straordinaria dei soci

Lunedì 30 Marzo 2009

In data 30 marzo 2009 il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Spoleto Spa ha deliberato in merito ai seguenti argomenti: 

  • Convocazione Assemblea Staordinaria 29/30 Giugno 2009 – Approvazione ordine e pubblicità di legge;
  • Revisione obiettivi 2009-2010
Convocazione Assemblea Straordinaria

Il recepimento delle nuove norme della Banca d’Italia in merito alle “Disposizioni di Vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle Banche” ha reso indispensabile la revisione di alcune norme statutarie. Pertanto, è stato deliberato di convocare l’Assemblea Straordinaria degli azionisti per il giorno 29 giugno 2009 ore 11,00 presso la Sede Sociale di Spoleto, Piazza Pianciani, 5, in prima convocazione e, occorrendo, in seconda convocazione per il giorno 30 giugno 2009, stessa ora e luogo, per deliberare sul seguente ordine del giorno:

PARTE STRAORDINARIA

Proposta di modifica dello Statuto Sociale anche ai fini dell’adeguamento dell’assetto organizzativo della Banca alle “Disposizioni di vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle Banche”, riconfermando l’adozione del modello di governance tradizionale, con riferimento ai seguenti articoli del vigente Statuto:

  • art. 6, comma 4;
  • art. 9 , comma 5° e comma 18°;
  • art. 10, comma 4°;
  • art. 11, comma 2° e comma 3°;
  • art. 13;
  • artt. 14 e 15 (abrogati nella precedente formulazione)
  • art. 14 (già art. 16), comma 3° e comma 4°;
  • art. 15 (già art. 17), comma 1°
  • art. 16 (già art. 18), comma 8°;
  • art. 17 (nuovo)
  • art. 18 (già art. 19);

I successivi articoli, non modificati, vengono rinumerati con il numero precedente rispetto all’attuale.

Revisione Obiettivi 2009-2010

Il drastico peggioramento dello scenario macroeconomico verificatosi nel corso del 2008, la grande volatilità dei mercati finanziari per i quali sono previste significative turbolenze anche nel 2009, l’attesa ripercussione di tale incertezza anche sull’economia reale hanno indotto Banca Popolare di Spoleto a rivedere alcune assunzioni effettuate.

Sono state nel contempo riconfermate le direttrici strategiche a suo tempo individuate per il conseguimento del seguente Obiettivo strategico principale: “essere una primaria banca locale, strategicamente indipendente, protagonista del mercato di riferimento, capace di creare valore sia per gli azionisti che per i clienti”.

Pertanto, nella seduta odierna, il Consiglio di Amministrazione di Banca Popolare di Spoleto Spa ha approvato l’Aggiornamento del Piano Industriale 2009-2010 che ridefinisce, alla luce del nuovo contesto, gli obiettivi di crescita economico, patrimoniale e finanziaria. 

Dinamiche economiche previste:

  • crescita del margine di interesse con un CAGR 2008 - 2010 pari al 3,0% (ex CAGR 08 – 10 pari all’11,0%);
  • crescita del margine commissionale con un CAGR 2008 - 2010 pari al 7,2% (ex CAGR 08 – 10 pari a 10,9%);
  • crescita del margine di intermediazione con un CAGR 2008 - 2010 pari a 4,9% (ex CAGR 08 – 10 pari a 10,8%);
  • costo del personale atteso in crescita con un CAGR 2008-2010 del 5,1% (ex CAGR 08 – 10 pari a 6,0%);
  • spese amministrative previste in crescita con un CAGR 08-10 del 3,4% (ex CAGR 08 – 10 pari a 7,1%);
  • utile netto atteso in crescita con un CAGR 08-10 fino ad un importo di circa 13,2 milioni di euro nel 2010 con un CAGR 08-10 pari ad un + 11,3 % ( ex CAGR 08 – 10 pari a 22,6%).

Dinamiche patrimoniali previste:

  • impieghi netti alla clientela attesi in crescita con un CAGR 08-10 del 10,9% (ex CAGR 08 – 10 pari al 12,3%);
  • raccolta diretta prevista in crescita con un CAGR 08-10 dell’ 11,7% (ex CAGR 08 – 10 pari al 11,0%);
  • riduzione media annua della raccolta indiretta pari all’1,5% che determina una crescita media annua della raccolta globale prevista pari al 6,8% (ex CAGR 08 – 10 pari all’10,0%);
  • ROE obiettivo nel 2010 pari al 6,4% (ex 9,89%)
  • con il positivo completamento dell’operazione di aumento di capitale sociale previsto ulteriore rafforzamento dei ratios patrimoniali nel 2010: Core Tier 1 al 7,8% (ex 7,0%) ed Total Capital Ratio all’ 11,2%(ex 10,3%);

Coefficienti Patrimoniali 2008 definitivi

Core Tier 1 e Tier 1 7,35%
Total Capital Ratio 10,00%

Spoleto, 30 marzo 2009

Ultima modifica 27/06/2016